La passeggiata da St Ives a Lelant

di Silvia Corrà

La passeggiata da St Ives a Lelant è un breve tratto del South West Coast Path, facile e adatto a tutti, dal centro di St Ives fino alla foce del fiume Hayle, dove si trova il villaggio di Lelant.

Sviluppandosi nel punto centrale della baia di St Ives, il percorso di circa 1 ora e mezza è particolarmente scenografico: per tutta la sua lunghezza si gode una vista sopraelevata delle lunghe spiagge dorate di Carbis Bay e Porth Kidney, mentre tutta la baia è completamente visibile fino al faro di Godrevy all’orizzonte.

La passeggiata da St Ives a Lelant

Partenza – St Ives

Al porticciolo di St Ives ci dirigiamo verso l’estremità destra dello stesso, dove notiamo il grande edificio della RNLI (Royal National Lifeboat Institution). Proseguiamo dritti per sfilarvi accanto, seguendo le indicazioni per l’accesso pedonale alla spiaggia di Porthminster. Dopo circa una decina di minuti, noteremo proprio Porthminster allungarsi davanti a noi.

Se siamo arrivati a St Ives con l’autobus, dal piazzale di Malakoff (la fermata principale del villaggio) basterà cercare i gradini che scendono verso la stessa spiaggia. Si tratta di due rampe: dopo la prima dovremo attraversare la strada per trovare la seconda, poco più avanti sulla nostra sinistra.

La passeggiata continua dritta, in alto sopra la spiaggia. Teniamo la destra al primo bivio e superiamo le toilette pubbliche. Poco più avanti al secondo bivio, invece, seguiamo il sentiero sulla sinistra che prosegue in leggera discesa verso il caffè di Porthminster. Oltre quest’ultimo, la stradina si stringe per diventare solo pedonale e sale di quota con un paio di tornanti. Da qui, voltandoci indietro, possiamo osservare una bellissima vista di St Ives e Porthminster. Giunti all’incrocio al termine, ancora una volta scegliamo la direzione dritta davanti a noi, segnata verso Carbis Bay.

La passeggiata da St Ives a Lelant

Vista di St Ives dalla spiaggia di Porthminster

La passeggiata da St Ives a Lelant: Carbis Bay

La strada costeggia un quartiere turistico piuttosto rinomato, sebbene tranquillo, mentre ci avviciniamo a Carbis Bay. Già meta preferita di turisti inglesi facoltosi, recentemente la località è divenuta ancor più celebre dopo aver ospitato l’incontro del G7 nel giugno del 2021. Dopo pochi minuti il cammino riprende la discesa e si fa piuttosto piacevole, sotto una folta vegetazione. Nel momento in cui essa inizia a diradarsi, la spiaggia di Carbis Bay compare davanti ai nostri occhi in tutta la sua lunghezza. Troviamo un passaggio a livello che ci permette di superare la ferrovia panoramica che collega St Erth a St Ives.

Seguendo i segnavia con il disegno della ghianda (simbolo del South West Coast Path), proseguiamo lungo il sentiero che curiosamente attraversa i giardini e poi il parcheggio del Carbis Bay Hotel. Qui è possibile scendere alla spiaggia; durante la bassa marea i resti di alcuni relitti conficcati nella sabbia riaffiorano dalle acque e ricordano un terribile naufragio avvenuto nel novembre del 1893.

Dal parcheggio dell’Hotel le indicazioni ci portano verso la strada principale, che sale ripida per 200 metri fino a incontrare un sentiero segnalato sulla sinistra. Alcuni gradini scendono per condurci poi verso la spiaggia di Porth Kidney sul ciglio della scogliera.

La passeggiata da St Ives a Lelant

Carbis Bay nella luce della sera

La passeggiata da St Ives a Lelant: Porth Kidney

Questo è sicuramente il punto più panoramico di tutta la passeggiata; dopo alcuni minuti e una leggera salita, la costa svolta a destra per mostrarci Porth Kidney in tutto il suo splendore. Davanti a noi vediamo la foce del fiume Hayle e, ancora più in là, le sabbie di Gwithian Towans, conosciuta per essere la spiaggia più lunga della Cornovaglia. A chiudere il semicerchio, come un puntino bianco, è ancora il faro di Godrevy.

Qui il sentiero prosegue proprio accanto alla stessa ferrovia che abbiamo attraversato poco prima, diventando molto sabbioso mentre si supera tutta Porth Kidney. Al termine del sentiero troviamo un incrocio e alcuni cartelli ci raccomandano di fare attenzione a non lasciare i percorsi segnalati: siamo nella proprietà di un campo da golf. Svoltando a sinistra abbiamo la possibilità di scendere a Porth Kidney ed esplorare la spiaggia con la sua acqua estremamente cristallina. Proseguendo verso destra, invece, continuiamo il percorso per arrivare al villaggio di Lelant.

La passeggiata da St Ives a Lelant

La spiaggia di Porth Kidney dall’alto. In lontananza Gwithian Towans

Arrivo – Chiesa di St Uny e il villaggio di Lelant

Prima di giungere a Lelant incontriamo la chiesetta medievale dedicata a St Uny con il suo antico cimitero. I due recinti sono sempre aperti e vale la pena di spendere pochi minuti per perdersi tra le vecchie tombe, alcune risalenti addirittura al 1800.

Poco dopo la chiesa il sentiero termina per tornare a essere strada asfaltata. Da qui, continuando diritto, entriamo nel villaggio di Lelant e avremo l’occasione di passeggiare nella piccola località che diede i natali alla scrittrice Rosamunde Pilcher.

Sarà poi possibile rientrare a St Ives con l’autobus, con una corsa di circa 10 minuti (la fermata più vicina si trova presso il The Badger Inn). Se invece non siamo ancora stanchi e vi è bassa marea, vedremo come Porth Kidney e Carbis Bay si colleghino tra loro permettendoci di attraversarle. Da qui poi potremo riprendere il percorso all’indietro.

La chiesetta di St Uny e il suo cimitero a Lelant

  • St Ives con la bassa marea

 

 

Hai dubbi sul percorso? Vuoi farmi sapere cosa ne pensi? Scrivimi nei commenti!

Oppure consulta la sezione Camminare del mio blog per altre escursioni consigliate.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Chi sono

Ciao! Sono Silvia, appassionata della Cornovaglia dal 2018 e Travel Designer certificata.

Viaggio in Cornovaglia nasce con l’ambizioso progetto di essere il primo blog in italiano dedicato esclusivamente alla Cornovaglia.

Iscriviti alla newsletter!

Tanti consigli per conoscere la Cornovaglia in modo autentico, provati sulla mia stessa pelle di viaggiatrice!
Modulo newsletter - widget

Seguimi su Facebook

Cosa ti piacerebbe fare?

Visitare

Scoprire

Sapere

Camminare

Esplorare

Dove dormire & mangiare

Hai domande o considerazioni? Lascia un commento!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *