St Ives in un giorno

di Silvia Corrà

Visitare St Ives in un giorno: come puoi leggere nell’articolo Cosa visitare in Cornovaglia (parte 1), St Ives è una delle mete da non perdere in Cornovaglia.

Ma cosa ci sarà da vedere e da fare in una giornata full immersion nel villaggio più celebre della zona occidentale di questa regione?

Scoprilo assieme a me!

Il piazzale The Malakoff

Partenza dal piazzale The Malakoff, la stazione degli autobus di St Ives e a mio parere anche il miglior punto panoramico del paese. La vista spazia sul villaggio intero e su tutta la baia di St Ives fino a un puntino bianco davanti ai nostri occhi, il faro di Godrevy sul suo scoglio.

A The Malakoff ci si può fermare un momento a godere del panorama, seduti su una delle tranquille panchine tra le aiuole.

St Ives in un giorno

Vista di St Ives dal piazzale Malakoff

Talland House

Chi è appassionato di letteratura e della scrittrice Virginia Woolf saprà che lei amava molto St Ives, avendoci passato molte estati. A pochi passi da The Malakoff è possibile raggiungere Talland House, la sua residenza. Si tratta di una bellissima dimora in stile, color bianco crema, circondata dal proprio giardino. Oggi è una proprietà privata e chiusa al pubblico, ma vale la pena di osservarla da vicino e scattare qualche foto dall’esterno. Fu qui, guardando verso l’orizzonte e verso Godrevy, che la scrittrice venne ispirata per il suo romanzo Gita al Faro.

L’11 settembre 2022 a Talland House è stata posta una targa che ci ricorda che la scrittrice trascorse qui le estati tra il 1882 e il 1894. Aguzza l’occhio e scorgila sulla facciata, nella parte destra del secondo piano della casa.

Talland House

Talland House

Il porto di St Ives

Tornando a The Malakoff in una manciata di minuti, le due rampe di gradini scendono dal piazzale verso una delle quattro grandi spiagge che circondano St Ives, ovvero Porthminster Beach. Da qui il sentiero che prosegue a destra sopra la spiaggia si dirige verso nord  in direzione di Carbis Bay. Mentre lasciando Porthminster e tenendo la sinistra, la stradina si inoltra tra i cottage dipinti di bianco per condurre verso il porto del villaggio. Dopo poche centinaia di metri, si affaccia verso il molo e ci dona una sua immagine molto pittoresca.

La via principale del porto offre innumerevoli locali in cui fermarsi, oppure negozi di souvenir e gallerie di artisti in cui curiosare. La stessa Harbour Beach, la spiaggia del porto, è molto curiosa: uno dei luoghi che più mutano a seconda del livello della marea, sfoggia  barchette in secca sulla sabbia quando il mare si ritira e scompare invece del tutto quando l’acqua torna ad alzarsi.

Qui è da notare The Sloop Inn, uno dei pub più antichi e famosi della Cornovaglia: pare che risalga addirittura al 1312!

Vista del porto da Harbour Beach

Il Tate St Ives e Barbara Hepworth Museum

La stradina perpendicolare al porto, che passa proprio accanto al locale, indica la direzione per il Tate St Ives, la galleria di Arte Contemporanea del paese. L’edificio, che affaccia di fronte a un’altra grande spiaggia, Porthmeor Beach,  è una miniatura del Tate di Londra. Ospita opere di artisti in qualche modo legati alla tradizione culturale della Cornovaglia occidentale, oltre che di nomi celebri come Picasso, Mondrian e Pollock. Una delle sezioni ricorda in particolare una delle scultrici più importanti del panorama contemporaneo a St Ives: Dame Barbara Hepworth. Il Tate propone costantemente anche esposizioni temporanee, incluse nel biglietto d’ingresso.

Al piano più alto della galleria trovano posto lo shop e il bar; vale la pena fermarsi qualche istante per ammirare la vista pazzesca sulla spiaggia dalla terrazza del locale.

Consulta il sito ufficiale del Tate St Ives per info su prezzi, orari di apertura, attività ed esposizioni in essere. La visita dura circa un’ora/un’ora e mezza.

Per approfondire la storia di Dame Barbara Hepworth è possibile inoltre esplorare il suo Museo a St Ives, che trova posto proprio dove l’artista viveva e teneva lo studio. Interessante è soprattutto il giardino, decorato con le sue opere; molte di loro rimangono nell’esatta posizione in cui le installò la Hepworth. E’ qui che forse si comprende al meglio il suo lavoro, che fu sempre ispirato dallo studio delle forme naturali.

Il Museo è gestito dal Tate St Ives, ma l’entrata prevede un biglietto separato. Trovi qui la pagina ufficiale con tutte le informazioni.

All’interno del Tate St Ives

Pranzo con un Cornish Pasty

Dopo tutta questa cultura, giunge il momento di una pausa per riempire lo stomaco. Perché non provare l’originale Cornish Pasty, il famoso street food della Cornovaglia? Può essere un’ottima idea quella di incamminarsi lungo Fore Street, la via principale di St Ives, in cui si trovano molte Bakeries che li sfornano tutto il giorno. Meglio trovarne un piccolo locale che faccia take away, piuttosto che una catena in cui si offrono tavoli all’interno. I Pasties artigianali sono di certo i più buoni ed è tradizione mangiarli su una delle panchine affacciate sul mare, oppure in spiaggia! Ma attenzione ai gabbiani: sono molto intraprendenti e se non  si protegge il proprio Pasty, potrebbero tentare di portarlo via dalle mani.

Cornish Pasty - St Ives in un giorno

Tradizionale Cornish Pasty mangiato all’aperto

Shopping nel paese

Con la pancia piena si affronta meglio un po’ di shopping! Se hai piacere di comprare qualcosa, ricorda che i negozi chiudono tra le 16 e le 17, perciò è meglio non procrastinare.

Le due vie principali in cui gironzolare sono sicuramente le sopracitate Wharf Road e Fore Street, in cui si concentrano i turisti e la vita mondana di St Ives.

Alcune deliziose gallerie di artisti e artigiani si trovano però nella zona di Chapel Street, Tregenna Place e Street-An-Pol, che sarebbe un peccato non citare. Ricordiamoci di essere in una località molto celebre, perciò i prezzi non risultano esattamente economici; in ogni caso, anche senza acquisti, vi assicuro che l’occhio avrà la sua parte.

Il tradizionale Cream Tea

La metà pomeriggio chiama a gran voce una merenda; che sia estate o inverno, la scelta più azzeccata è quella di un buon Cream Tea, tè nero accompagnato da due Scones (dolcetti tondi e alti) con marmellata di fragole e Clotted Cream (una specie di burro cremoso e molto gustoso). Durante il Cream Tea, gli scones vanno tagliati a metà e spalmati con entrambi gli ingredienti. Fate attenzione però all’ordine: la Cornish Way, ossia la maniera cornica, vuole la marmellata prima della crema.

I locali che ho provato a St Ives per i miei Cream Tea, e che mi sento di consigliare, sono:

St Ives in un giorno - Cream Tea

Il Cream Tea al Porthmeor Beach Café

Esplorare The Island e ammirare il tramonto

Sul finire della giornata le luci diventano più calde e le ombre iniziano ad allungarsi. Allora perché non spostarsi verso The Island (detta anche St Ives Head) per tornare ad ammirare il paese dall’alto? Il mio consiglio è di seguire le indicazioni verso Porthgwidden Beach (la quarta spiaggia principale di St Ives) e dal suo parcheggio intraprendere la breve scarpinata. All’inizio del sentiero si trova un interessante cartello esplicativo sulle vicende storiche della collina che, si scopre, fu punto strategico durante le guerre napoleoniche. Quindi si raggiunge per primo l’edificio guardiacoste della RNLI, per poi spostarsi ancora più in alto, a sinistra, verso la Cappella di St Nicholas. Da qui il panorama magnifico offre un punto di vista opposto a quello osservato a The Malakoff, con la spiaggia di Porthmeor che troneggia alla nostra destra.

St Ives in un giorno - Cappella di St Nicholas

La Cappella di St Nicholas a The Island

Dopo una breve esplorazione della cima, vale la pena scendere nuovamente il pendio verso il guardiacoste per trovare la stradina che circonda The Island dalla parte del mare. Si tratta di una semplicissima passeggiata da cui spesso si può ammirare lo spettacolo delle forti onde che si infrangono contro gli scogli. A volte capita di avvistare anche qualche foca curiosa che spunta dall’acqua vicino ai massi: aguzzate la vista!

Il sentiero termina all’angolo di Porthmeor Beach, dai cui si può scegliere se tornare verso il porto, oppure godersi la spiaggia.

Data la sua particolare conformazione, il tramonto a St Ives è visibile da questo lato, sulla spiaggia o nei pressi della Cappella di St Nicholas. Uno spettacolare termine per questo giorno full immersion in uno dei villaggi più caratteristici della Cornovaglia occidentale.

St Ives in un giorno

Tramonto a Porthmeor Beach

 

Ti è piaciuta questa piccola guida? Hai suggerimenti o vorresti chiedermi altre informazioni a riguardo?

Fammelo sapere nei commenti!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Chi sono

Ciao! Sono Silvia, appassionata della Cornovaglia dal 2018 e Travel Designer certificata.

Viaggio in Cornovaglia nasce con l’ambizioso progetto di essere il primo blog in italiano dedicato esclusivamente alla Cornovaglia.

Iscriviti alla newsletter!

Tanti consigli per conoscere la Cornovaglia in modo autentico, provati sulla mia stessa pelle di viaggiatrice!
Modulo newsletter - widget

Seguimi su Facebook

Cosa ti piacerebbe fare?

Visitare

Scoprire

Sapere

Camminare

Esplorare

Dove dormire & mangiare

Hai domande o considerazioni? Lascia un commento!

0 commenti

Trackback/Pingback

  1. Cosa visitare in Cornovaglia (Parte 1) - Viaggio in Cornovaglia - […] più informazioni su cosa fare e visitare a St Ives in un giorno? Segui questo link al mio […]
  2. Cosa visitare a Penzance - Viaggio in Cornovaglia - […] Se ti appassiona scoprire le località corniche da attento viaggiatore, dai un’occhiata anche all’articolo St Ives in un giorno.…
  3. Il Cornish Pasty: cos'è e dove mangiarlo - Viaggio in Cornovaglia - […] in Cornovaglia. Questo è uno dei motivi per cui l’ho inserito come attività da fare a St Ives in…

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *